Albo Pretorio On-line

albo pretorio

Prevenzione Oncologica

Prevenzione Oncologica Gratuita (Screening)

D.Lgs. n.33 del 14/03/2013

Amministrazione Trasparente

SUAP

Sportello Unico per le Attività Produttive

Con tale link si assolve all’obbligo di pubblicazione della nuova modulistica edilizia unificata e standardizzata

Centrale di Committenza

Centrale Unica di Committenza

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Area Riservata

Accesso Posta Istituzionale

Accesso Posta Certificata Accesso alla Firma Digitale

Numero Verde

Elezioni Amministrative 2016

Elezioni Amministrative 2016

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata

Gli indirizzi PEC del Comune

ALLERTA METEO

Protezione Civile Regione Calabria

Fatturazione Elettronica

Fatturazione Elettronica

Carte di Famiglia

Carte di Famiglia

B&B Casa Laino

Casa Laino

Calcolo TASI

Calcolo TASI

Calcolo IMU

Calcolo IMU

Cambio di Residenza

Cambio di Residenza

Sportello Unico Edilizia

Sportello Unico Edilizia

Topnews - ANSA.it

Notizie non disponibili

News

Il Municipio online

PETRONÀ, IL COMUNE DIFENDE LA SUA AUTONOMIA SCOLASTICA
Data pubblicazione : 10-10-2011

Petronà ha la sua scuola e non la immagina all’ombra di altre istituzioni scolastiche. Lo postula la legge che prevede deroghe per i comuni di montagna, lo chiede il paese.


Così nero su bianco sulla razionalizzazione della rete scolastica è stato scritto dalla Giunta comunale presieduta dal sindaco Santino Bubbo.
Delle due una: o si resta così com’è con un Istituto comprensivo che consta poco meno di 500 studenti o si aggrega a Petronà la vicina Belcastro.
Non piacciono altre ipotesi, men che meno la perdita dell’autonomia scolastica con la conseguente e invisa reggenza.
L’antefatto è che il prossimo 18 ottobre si terrà alla Provincia di Catanzaro la conferenza d’ambito per il dimensionamento delle scuole del primo ciclo: nelle Regioni inadempienti,  legge n. 111 15 luglio 2011, verrà nominato un commissario ad acta.E Petronà gioca di anticipo: ha già i discenti di Cerva e Andali e non disdegnerebbe anche Belcastro con cui ha già fatto scuola insieme per tanti anni.
Le parole del primo cittadino Santino Bubbo non lasciano spazio a equivoci o mistificazioni. Scrive:“All ’Istituto comprensivo di Petronà, che già comprende  le scuole di Petronà, Cerva e Andali, con una popolazione scolastica di 460 alunni, va accorpata la scuola di Belcastro. Il  Comune di Belcastro è limitrofo al Comune di Petronà, Cerva e Andali e anche gran parte del  territorio del Comune di Belcastro è Comune montano, raggiungendo   i 900 m s.l.m.. Esiste la località di “Acquavona”, ricadente nel Comune di Belcastro, ma inserita nel nucleo abitato del Comune di Petronà e pertanto una parte della popolazione scolastica di Belcastro, già frequenta la scuola di Petronà. A rafforzare questa soluzione vi è l’identica realtà orografica e omogeneità socio-culturale tra i Comuni di Petronà, Cerva, Belcastro e Andali e anche la storia è per questo sbocco, considerato che anni fa le Scuole di Petronà e Belcastro stavano insieme. Considerato che, con molta probabilità, vi sarà un unico istituto comprensivo tra le Scuole di Botricello e Cropani, al fine di superare i mille alunni, la Scuola di Belcastro potrebbe tranquillamente essere accorpata all’Istituto comprensivo di Petronà.Tutto ciò anche al fine di mantenere l’Istituto Comprensivo di Petronà, senza  alcuna conseguenza di tagli occupazionali, in aree montane in cui le percentuali di disoccupati è elevatissima.”La comunità educante di Petronà auspica che il dimensionamento non sia una
semplice sommatoria di numeri e dice senza perifrasi che è una scuola che merita più di un distinguo.Uno: ha una minoranza linguistica albanese che è Andali. Due: non mancano i
disagi dal punto di vista orografico perché ci si trova a 1000 metri di altitudine. Tre:  la comunità civica, insieme ai paesi vicini, è considerata area a rischio. C’è disoccupazione, c’è tuttora emigrazione e ci sono fenomeni criminali. Comune e scuola lavorano in sinergia per promuovere forme di inclusione sociale, non limitandosi a leggere le criticità del territorio.
Non è un caso che qui insistano importanti progetti sulla legalità che hanno visto il coinvolgimento e la presenza di personalità quali Salvatore Borsellino, fratello del magistrato antimafia; Maria Falcone, sorella del giudice siciliano; il  capo della Squadra mobile di Reggio Renato Cortese e altri insigni relatori che sono stati presenti nelle varie iniziative sulla
legalità.Confutazioni che ha fatto sue anche il Consiglio di Istituto della scuola diretta dal dirigente scolastico Francesco Biamonte.L’organo di indirizzo della scuola,  rappresentato dal presidente Francesco Olivo, la pensa come il Comune: non ci sono preclusioni verso le scuole altri paesi e  si difende l’autonomia scolastica perché senza la scuola il paese perderebbe il solo luogo dove si rimuovono gli ostacoli che limitano libertà e uguaglianza.

 

Enzo Bubbo

 

indietro

Allerta Meteo

Comune di Petronà

Via Nazionale 200, 88050 Petronà CZ

Tel. 0961 938809 - Fax 0961 938811

P.IVA 00308110790

Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Google Chrome

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.309 secondi
Powered by Asmenet Calabria